Storia di Roma

In questo sito ripercorreremo la storia di Roma, la città che un tempo era denominata “Roma Caput Mundi”, ovvero Roma in cima al mondo. In effetti, all’apogeo del suo impero, Roma era di fatto la più grande potenza del mediterraneo, che includeva i territori delle più grandi civiltà, tra cui l’Egitto e la Grecia. Eppure, altrettanto importanti per Roma sono state le epoche non imperiali, ovvero quelle precedenti e successive all’Impero, quelle che cioè partono dalla sua fondazione ed arrivano fino ad oggi.

Fondazione

Interessante quanto leggendario è il periodo storico che riguarda la fondazione di Roma, che tradizione vuole essere fondata da Romolo nel 753 a.C. Ripercorreremo le sue vicende, includendo la morte di Remo e le prime mosse del primo re di Roma.

Età regia e repubblicana

L’età regia è quella che comprende i primi 7 re di Roma, tra i quali vi sono personaggi ragguardevoli quanto altri raccapriccianti. L’età repubblicana dà vita alla Res Publica e finisce con Cesare. Si tratta di due periodi storici molto interessanti, poiché ravvivati da colpi di scena e dalle diversissime personalità degli uomini saliti al potere, ad alcuni dei quali si devono anche delle lodi per lo sviluppo e per l’organizzazione della città, intesa sia come infrastrutture che come società. La Roma repubblicana si ricorda per le grandi conquiste, le guerre civili, i dissidi interni e i cambiamenti nelle istituzioni, dovute ai costanti contrasti tra Patrizi e plebei.  Questo dà l’ispirazione per un sacco di giochi da casinò come le slot machine italiani su slotgallinaonline.it.

Età imperiale

E’ l’età dell’Impero Romano, quello in cui si ebbe il maggiore sviluppo urbanistico e monumentale. E’ l’era dell’ampliamento, della ricostruzione, del rafforzamento, sia da un punti di vista infrastrutturale, che nel tessuto sociale. Di questo periodo rimangono tanti segni, tra cui archi, templi, mura, fontane, strade, fori, stadi, mercati, grandi opere che tutt’ora resistono in parte alla guerra più difficile, quella del tempo.

Età cristiana, medievale e il Sacro Romano Impero

Mentre l’impero svaniva, Roma diventava sempre più la capitale della cristianità. Caduto l’Impero romano d’Occidente nel 476, si assistette alla guerra greco-gotica e all’instaurazione del dominio dell’Impero bizantino. Negli anni successivi si formò lo Stato pontificio e la successiva instaurazione del Sacro Romano Impero, con imperatore Carlo Magno.

Roma rinascimentale, barocca, e moderna nel segno della Chiesa

Basterebbe citare Michelangelo, Brunelleschi, Donatello, Raffaello, per contestualizzare nella mente del lettore il periodo del rinascimento. Tuttavia, sarebbe una sintesi limitata, poiché proprio in questi anni si rafforza il potere della chiesa, così come le sue divisioni.

Roma contemporanea

La Roma contemporanea sembra in realtà una sintesi di tutte quelle precedenti: dittature, imperi, guerre, rivoluzioni nella chiesa e nel culto, re spodestati, arte e nuove forme d’arte.